Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

I due volti della fisarmonica – Concerto di Giancarlo Palena

Un progetto musicale volto a valorizzare il mondo ammaliante della fisarmonica e articolato in due parti. Nella prima parte vengono inizialmente eseguiti autori prettamente classici come Domenico Scarlatti, Johann Sebastian Bach e Edvard Grieg, mentre nella seconda parte il fantastico mondo del tango passionale, emozionante e seducente, di Richard Galliano e del grande artista argentino Astor Piazzolla.

Questo concerto fa parte del progetto Suono Italiano, realizzato in collaborazione con CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in occasione della Italienska Veckan i Umeå (15-21 ottobre 2019), organizzato dalla Italienska Föreningen i Umeå. 

 

PROGRAMMA

Domenico SCARLATTI – SONATA K551 in B flat Major;

Johann Sebastian BACH – CONCERTO ITALIANO BWV 971;

Johann Sebastian BACH – AIR from GOLDBERG VARIATIONS;

Edvard GRIEG – HOLBERG SUITE Op. 40: (Preludium, Air, Rigaudoun);

Astor PIAZZOLLA – AVE MARIA;

Astor PIAZZOLLA – MEDITANGO;

Richard GALLIANO – TANGO POUR CLAUDE;

Edward ELGAR – “NIMROD”, Enigma Variations for Orchestra op. 36.

 

GIANCARLO PALENA è un fisarmonicista italiano che ha cominciato a studiare fisarmonica all’età di 7 anni con Mario Stefano Pietrodarchi. Si è esibito in qualità di solista e in svariate formazioni cameristiche presso importanti Teatri e sale da Concerto, tra cui: “Royal Festival Hall” di Londra; Teatro “San Carlo” di Napoli, Teatro “Niccolini” di Firenze, Sala Accademica del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, Sala “Koncertowa” della “Frederyk Chopin” University of Music di Varsavia, Sala dei Provveditori di Salò, “Royal Academy of Music” di Londra, Castello Reale di Varsavia, Università degli studi della Tuscia di Viterbo, “Casa della Musica” di Parma, Palazzo de Nobili di Catanzaro, Museo “Gregoriano Profano” presso i Musei Vaticani, Musei “Pietro Canonica” e “Napoleonico” di Roma e gli “Istituti Italiani di Cultura” di Istanbul, Dublino e Bucarest. Nel Marzo 2019 ha vinto a Londra la quinta edizione del prestigioso “Sir Karl Jenkins Music Award” organizzato da “ClassicFM” e “The Arts Club”. Nel Maggio 2015 è stato selezionato quale miglior rappresentante Italiano per la 68° Coupe Mondiale CIA, svoltasi a Turku (Finlandia), dal 6 all’11 ottobre 2015, ottenendo il Terzo Premio. E’ vincitore di tantissimi altri concorsi nazionali ed internazionali e nel giugno 2016, presso la “Sala Regina” del Parlamento Italiano, in occasione della cerimonia per la giornata europea della musica ha ricevuto la medaglia della Camera dei Deputati dal Presidente Laura Boldrini come riconoscimento al talento e per i suoi risultati a livello internazionale. Nel Giugno 2017 ottiene la Laurea di primo livello presso la “Frederyk Chopin” University of Music di Varsavia, sotto la guida del M° Klaudiusz Baran. Nel Novembre 2018 è stato ospite della “London Philarmonic Orchestra” debuttando con l’ensemble “Foyle Future Firsts” al Sothbank Centre, con la musica scritta da Viktor Ulmann nel campo di concentramento di Theresienstadt. Ha frequentato corsi di perfezionamento in Italia e all’estero con Yuri Shishkin, Miljian Bieletic, Owen Murray, Geir Draugsvall, Cesare Chiacchiaretta e Voijin Vasovic. Ha tenuto numerosi concerti anche all’estero, esibendosi in Austria, Belgio, Finlandia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Svizzera e Turchia.

 

Biglietto d’ingresso: 100 SEK – acquistabile direttamente all’ingresso. 

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Stoccolma
  • In collaborazione con: CIDIM, Italienska föreningen i Umeå