Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Proiezione di “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi

C’è ancora domani

La proiezione è soldout! Se hai prenotato ma non puoi venire, comunicacelo mandando una mail all’indirizzo stockholm.segreteria@esteri.it. Grazie!

Siamo lieti di annunciare che il 26 febbraio alle ore 18 si terrà al nostro Istituto l’anteprima a Stoccolma del film C’è ancora domani di Paola Cortellesi. Il lungometraggio costituisce l’esordio alla regia di Cortellesi, già nota e apprezzata come attrice e sceneggiatrice in numerose produzioni cinematografiche e teatrali, per le quali ha ricevuto vari riconoscimenti (tra cui il David di Donatello alla miglior attrice protagonista per Nessuno mi può giudicare), oltre che volto amatissimo della televisione da più di trent’anni.
Ambientato nella Roma del secondo dopoguerra, C’è ancora domani è un inno al femminismo che indaga criticamente la situazione delle donne negli anni Quaranta, ovvero un momento di svolta in cui un passato di oppressione domestica si scontra con le speranze di un futuro diverso, animate dalla fine della guerra. L’importanza delle tematiche affrontate e l’uso di uno stile contemporaneo, che non ha paura di alternare toni seri e momenti comici, hanno permesso al film di venire subito apprezzato sia dalla critica sia dal pubblico, portandolo al successo al botteghino e alla vittoria del Nastro d’argento per Il miglior film dell’anno 2023. Attualmente, C’è ancora domani è al nono posto dei maggiori incassi cinematografici di tutti i tempi in Italia.

Il film
Paola Cortellesi, 2023, Italia, 1 h 58 min

Delia fatica ad arrivare a fine mese in una città che da un lato festeggia la fine della guerra, ma che dall’altro è ancora alle prese con le sue conseguenze. In casa, viene rimproverata dal suocero costretto a letto, e maltrattata dal marito violento. Quando non si occupa delle faccende domestiche e dei figli ribelli, si barcamena tra svariati lavori saltuari. I suoi unici piaceri sono le pause che si prende alla bancarella del mercato della sua migliore amica e la felicità nel sapere che la figlia è riuscita ad innamorarsi di (quello che sembra) un simpatico ragazzo dell’alta borghesia. Un giorno arriva una lettera misteriosa che conduce al meraviglioso finale del film. Non c’è da stupirsi che questo gioiello perfettamente riuscito sia stato visto da un numero record di cinque milioni di spettatori!

Il film sarà proiettato in italiano con sottotitoli in svedese.

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: Italienska Kulturinstitutet