Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Installazione luminosa "Relational" di Bianco-Valente

Data:

27/11/2018


Installazione luminosa

Relational è un'installazione luminosa, una rete di luce, un segno luminoso, evidente, inconfutabile della fiducia nelle relazioni, nell’interazione tra individui che ha nel dialogo, uno dei modi necessari per stare al mondo. Un Istituto di Cultura è per definizione un luogo di incontro e di dialogo. Questo Istituto, nato dal genio di Gio Ponti e di Carlo Maurilio Lerici che lo volle autore del progetto, è frutto di un dialogo tra due mondi, l’imprenditoria e l’architettura.

Il dialogo, filo rosso trasversale che alimentandosi e arricchendosi di comunanze e differenze ha attraversato nel tempo e nello spazio ambiti molteplici, evolvendo da una fase pionieristica fino ad arrivare ad uno scambio oggi attivo, vario e regolare tra Italia e Svezia.

Evolutosi da una fase pionieristica si presenta oggi come uno scambio attivo, vario e regolare tra Italia e Svezia. Questi spazi, nei quali il gusto italiano ha fatto da sempre da quinta scenica a presentazioni, spettacoli, incontri nei quali l’interazione e l’etica del confronto hanno creato e continuano ancora oggi a sviluppare e rinsaldare legami, ospitano oggi il lavoro di Bianco-Valente a cura di Adriana Rispoli, un duo artistico che studia e rappresenta la relazione inestricabile che lega persone, eventi, spazi. Relational, già realizzata in altri luoghi e su altre facciate di palazzi in Italia, viene presentata all’estero per la prima volta e si distende delicatamente sulla candida e morbida pelle dei muri esterni dell’edifico che ci ospita.

Nel buio dell’inverno nordico il filato luminoso di Relational rappresenta l’infinito legame di luce che lega due sguardi, due popoli, due culture. L’intreccio dei fili della trama e dell’ ordito, iniziato in questo luogo 60 anni fa, prosegue oggi la sua tessitura in un tempo in cui la conoscenza ha il peso di un valore sociale e puo’ contribuire a costruire identità particolari e collettive senza oscurarle e "senza macigni sul cuore", così come si poneva verso la vita e l’arte Gio Ponti, maestro di arte e leggerezza.

Informazioni

Data: Da Mar 27 Nov 2018 a Dom 10 Feb 2019

Orario: Dalle 19:00 alle 20:00

Organizzato da : IIC Stoccolma

In collaborazione con : Folkuniversitet

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura - Gärdesgatan 14

1106